Archivi tag: ISR

“Storie di GAP” di Santo Peli agli Impavidi di Sarzana

Il 23 marzo, presso il Teatro Impavidi di Sarzana, il Circolo Sandro Pertini presenta il libro “Storie di GAP. Terrorismo urbano e resistenza” (ed. Einaudi) del Prof. Santo Peli, docente di Storia Contemporanea all’Università di Padova e tra i maggiori studiosi della Resistenza.

Uno sguardo al mondo della lotta urbana durante la guerra di Resistenza dal 1943 al 1945 che ha coinvolto anche le città di Sarzana e della Spezia.

Introduzione e conversazione del Prof. Lorenzo Vincenzi, presidente dell’Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea della Spezia.

Saluti dell’Avv. Paolo Pucci, Presidente Provinciale ANPI

A cura del Circolo Pertini di Sarzana

Sabato 23 marzo alle ore 17.30
Ridotto del Teatro Impavidi, Sarzana

GIORNO DEL RICORDO

Il Giorno del ricordo è una solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno. Istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92, vuole conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato secondo dopoguerra (1943-1945), e della più complessa vicenda del confine orientale».

La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnavano alla Jugoslavia l’Istria, il Quarnaro e la maggior parte della Venezia Giulia, in precedenza facenti parte dell’Italia.

«1. La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale “Giorno del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.
2. Nella giornata […] sono previste iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado. È altresì favorita, da parte di istituzioni ed enti, la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti in modo da conservare la memoria di quelle vicende. Tali iniziative sono, inoltre, volte a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il contributo degli stessi, negli anni trascorsi e negli anni presenti, allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all’estero.
»
(legge 30 marzo 2004 n. 92)

Giorno della Memoria. Per non dimenticare

In occasione della Giornata della Memoria, presso il Centro Studi Memoria in Rete:
esposizione delle opere del bando in memoria di Franco Cetrelli e di altri progetti commemorativi sulla Giornata della Memoria, vista dagli spezzini deportati.
Seguirà un lavoro di gruppo con le classi terze della scuola secondaria inferiore Cervi e di quelle superiori della provincia.
Ci sarà un confronto con relazione sulle dinamiche della memoria e quale significato può avere oggi per ognuno di noi.