Archivi categoria: editoria

Storie: “Fischia il vento. Felice Cascione e il canto dei ribelli”

Fischia-il-Vento-di-Donatella-Alfonso

Lunedì 8 settembre, presso la Biblioteca civica “Beghi”, alle ore 17.30, lo scrittore e giornalista Marco Ferrari presenterà il libro di Donatella Alfonso “Fischia il vento. Felice Cascione e il canto dei ribelli” (Ed. Castelvecchi, 2014).

Lo chiamavano “U megu”, il medico, suo nome di battaglia. Nato a Porto Maurizio (Imperia) il 2 maggio 1918, morto in uno scontro con i fascisti sulle montagne del cuneese nel 1944. Il libro racconta la sua storia, insieme alla storia della canzone che scrisse pochi giorni prima di essere ucciso: Fischia il vento, assurta a simbolo della lotta partigiana, composta da Cascione sulla melodia del canto popolare sovietico Katjuša.

L’autrice, Donatella Alfonso, genovese, è saggista e giornalista del quotidiano La Repubblica.

L’iniziativa, in collaborazione con il Comitato Provinciale Unitario della Resistenza e l’Istituto spezzino per la Storia della Resistenza, si inserisce nell’ambito della rassegna “Succede in biblioteca”, curata dalle Biblioteche civiche spezzine.

Incontri con la storia 2013: “Quando mio padre emigrò in Francia” di Martine Storti

Quando mio padre emigrò in Francia - Martine StortiGiovedì 24 ottobre alle ore 17,00, presso la Sala Consiliare della Provincia della Spezia, sarà presentato il volume di Martine Storti: “Quando mio padre emigrò in Francia” (Edizioni Giacché 2008).
C’è qualcosa di misterioso, di non detto, che ostinatamente sfugge, nella personalità di Matteo “l’italiano”, Matteo antifascista, che ventenne ha lasciato Sarzana per trasferirsi in Francia.
Continua la lettura di Incontri con la storia 2013: “Quando mio padre emigrò in Francia” di Martine Storti

Incontri con la Storia 2013: “La Shoah dei bambini. La persecuzione dell’infanzia ebraica in Italia. 1938-1945” di Bruno Maida

La Shoah dei bambini. La persecuzione dell’infanzia ebraica in Italia. 1938-1945 di Bruno MaidaMartedì 15 ottobre, alle ore 17, presso Auditorium “Beghi”, sarà presentato il volume di Bruno Maida “La Shoah dei bambini. La persecuzione dell’infanzia ebraica in Italia. 1938-1945” (Einaudi, 2013).
Si tratta di un saggio storico che ha dietro un formidabile lavoro di ricerca. Maida, giovane docente del Dipartimento Studi Storici Università di Torino, è riuscito a dare un nome quasi ad ogni bambino e a seguirne, per quanto possibile, le tracce. È davvero uno sguardo “altro” nell’ambito della sterminata bibliografia sulla Shoah. Ma quel che è davvero speciale è che si legge meravigliosamente, è ben scritto, con un registro narrativo molto particolare e questo non è scontato per un saggio storico di impianto scientifico.
Con la collaborazione del Comune della Spezia e di A.N.E.D. La Spezia. Coordina il Presidente I.S.R. Lorenzo Vincenzi. Sarà presente l’Autore
scarica l’invito